Sostenibilità su quattro ruote: il secondo ciclo di vita delle auto

sostenibilità nelle auto vecchie

La sostenibilità su quattro ruote è garantita grazie al secondo ciclo di vita di ogni vettura (automobile o furgone che sia). I vantaggi di comprare o locare un veicolo a quattro ruote sono molteplici: dalla convenienza economica fino all’efficienza qualora fosse in buone condizioni.

Il punto è proprio quello di cui vorremmo parlare: ogni ciclo di vita di un’automobile può garantire un minor impatto ambientale a patto che la condizione della vettura sia in ottimo stato. Uno dei cambiamenti storici più importanti riguarda l’evoluzione del settore delle automotive.

Dopo la pandemia del Covid-19, gli automobilisti hanno cambiato l’approccio nei confronti del settore delle automotive, preferendo gli affitti rispetto all’acquisto.

sostenibilità nel settore automobilistico, mostrando un'auto rigenerata e riciclata in un ambiente verde e pulito. L'au-min

Automobili usate: perché sono più convenienti ed efficienti?

Le automobili usate – purché siano in ottime condizioni – non solo risultano essere più economicamente convenienti, ma anche ecosostenibili. Infatti, il secondo ciclo di vita di ogni vettura garantisce un minor impatto ambientale, visto che non ricorrendo ad ulteriori produzioni, non si spreca nuovo materiale.

Secondo alcune stime degli esperti del mercato delle vetture a quattro ruote, nei prossimi anni il settore delle automotive potrebbe essere più orientato alla locazione delle macchine usate piuttosto che al leasing o all’acquisto.

I motivi sono riconducibili a diversi aspetti, soprattutto psicologici ed economici. Nel primo caso, gli automobilisti soprattutto post Coronavirus, hanno acquisito una maggiore consapevolezza riguardo ai debiti che potrebbero derivare da una gestione inadeguata di beni di proprietà, come i veicoli stessi.

Lo stesso motivo primario si riconduce a quello secondario, dove potrebbe generarsi un sovraindebitamento a causa delle spese impreviste associate alla proprietà di un veicolo.

Di conseguenza, la prospettiva di possedere un bene può suscitare timori psicologici legati alla preoccupazione di non riuscire a mantenere adeguatamente tale bene. Questa percezione ha contribuito notevolmente al successo del noleggio a lungo termine e alle formule di locazione, anche di un veicolo di seconda mano.

I canoni del noleggio a lungo termine comprendono una rata mensile fissa e costante, definita come “all inclusive”. Questo termine implica la copertura di vari servizi nell’importo mensile, ad eccezione del rifornimento di carburante e del pagamento del bollo.

I servizi generalmente inclusi nella rata del noleggio a lungo termine (anche di un’auto usata), comprendono:

  1. Polizza RCA: La società di noleggio fornisce una copertura assicurativa di base (talvolta inclusiva di Kasko, furto e incendio) per tutelare il conducente in caso di sinistri stradali.
  2. IPT (Imposta Provinciale di Trascrizione): L’imposta provinciale sarà inclusa nella rata mensile di noleggio, consentendo al conducente un risparmio di circa 300 euro rispetto all’acquisto del veicolo.
  3. Manutenzione: Sia la manutenzione ordinaria che straordinaria sono coperte nella rata mensile, offrendo un risparmio economico, specialmente in caso di interventi imprevisti.
  4. Immatricolazione: L’immatricolazione del veicolo è inclusa nel canone a lungo termine, comportando un notevole risparmio in termini di spese iniziali.
  5. Soccorso stradale: In caso di guasto o incidente, i costi associati al soccorso stradale sono a carico della società di noleggio, alleviando l’onere finanziario per il conducente.

Questi servizi risultano particolarmente vantaggiosi per coloro che cercano una visione chiara e prevedibile delle spese legate all’uso di un veicolo noleggiato. Tuttavia, è essenziale esaminare attentamente il contratto di noleggio a lungo termine per comprendere appieno dettagli, condizioni specifiche e restrizioni, massimizzando così i benefici offerti da questa opzione.

Perché vale la pena valutare un’auto usata?

Il secondo ciclo di un’auto è un aspetto importante che mira a garantire l’accesso alla mobilità pur non spendendo uno sproposito. È chiaro che in questi casi, occorre accertarsi che le condizioni della vettura siano realmente buone o comunque ottime.

Lo stesso si farebbe nel caso di acquisto di un’auto usata, grazie ad una verifica approfondita delle sue condizioni, che non si limiti solo all’aspetto estetico, ma che si estenda soprattutto all’analisi meccanica. Questo processo richiede una conoscenza dettagliata affinché si possano evitare eventuali problemi irreparabili.

Oltre al consiglio di portar con sé un meccanico di fiducia, che resta una raccomandazione sempre valida, ecco alcuni parametri da valutare attentamente per giudicare un veicolo usato come un’ottima scelta:

  1. Chilometraggio reale: Verificare l’accuratezza del chilometraggio riportato sul contachilometri dell’auto attraverso l’apposita area consultabile presso il Portale dell’automobilista
  2. Storicità della macchina: Utilizzando la targa dell’automobile, è possibile accedere alle informazioni dettagliate sulla storia del veicolo. Questo passo è cruciale per individuare incidenti stradali significativi o danni irreparabili che potrebbero influenzare la decisione di acquistare o noleggiare il veicolo desiderato.
  3. Revisioni regolari: Assicurarsi che il veicolo abbia regolarmente sottoposto a revisioni è essenziale per evitare sorprese che potrebbero impattare sul bilancio. Anche nei contratti di Noleggio a Lungo Termine, che includono servizi di manutenzione, individuare tempestivamente problemi meccanici è fondamentale per la tutela del proprio investimento.
  4. Condizioni degli pneumatici: L’ispezione degli pneumatici fornisce dettagli sulla stabilità generale del veicolo. Se la valutazione dell’usura delle gomme risulta complicata, è consigliabile consultare un professionista del settore o portare con sé un meccanico di fiducia.
  5. Integrità della carrozzeria: La valutazione delle condizioni dell’auto non deve limitarsi alla parte meccanica, ma deve includere anche lo stato della carrozzeria. Eventuali ammaccature, danni, graffi o altre imperfezioni possono essere indicativi di incidenti stradali precedenti.

Considerando che l’acquisto di un’auto può richiedere analisi approfondite, esiste una soluzione che consente di risparmiare denaro e di godere di un veicolo usato in condizioni ottimali.

Parlare di sostenibilità nel mondo di oggi non è più un taboo. Per questo motivo sta diventando sempre più diffuso affittare veicoli usati piuttosto che acquistarne di nuovi.

La raccomandazione che facciamo è sempre quella di valutare soggettivamente la propria situazione in cui ci si trova, comprendendo le reali esigenze di cui si necessitano.

È stato utile questo post?

Clicca sulla stella per votare

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 2

Non ci sono voti su questo articolo! Si il primo a votare!

Condividi:

Indice articolo

Focus

Articoli correlati